CERCA IL TUO HOTEL
per Località
per Tipologia
per Categoria
Dove mangiare a Rimini
Dove dormire a Rimini
Aziende e servizi a Rimini
Spiagge e bagnini a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini
Scarica GRATIS le Guide Turistiche della Romagna

Rimini, storia arte e curiosità

arco augusto rimini

Storia di Rimini: gli albori

Le più antiche presenze umane nel circondario di Rimini si rinvengono sul colle di Covignano, ove si trova una sorgente d’acqua ed una altura di protezione, ragion per cui vi si insediarono i progenitori dei riminesi, probabilmente arrivati dalla Toscana seguendo il corso del fiume Marecchia.

Nel corsi dei secoli la città ha subito svariate modificazioni, fino a giungere al periodo della seconda Guerra Mondiale, che ne ha determinato ben il 80% della distruzione, un coefficiente fra i più alti d’Italia.

 Museo della città di Rimini

La sede delle raccolte museali di Rimini vengono ospitate nel settecentesco collegio dei Gesuiti, imponente rchitettura di Alfonso torreggiani (1750).

Al suo interno il museo è composto di oltre 40 sale e circa 1500 opere, e vi si possono ammirare il Lapidario Romano allestito nel cortile e le tante testimonianze della Rimini imperiale fra II e III secolo dove troviamo gli splendidi mosaici della domus di palazzo Diotallevi e lo spettacolare strumentario chirurgico della domus di piazza Ferrari.

Ai piani superiori si trova la Pinacoteca che propone un percorso espositivo relativo ai secoli XI-XX. Nella sezione medievale e quella relativa all’umanesimo malatestiano si segnalano l’affresco raffigurante il Giudizio Universale, proveniente dalla chiesa di Sant’Agostino ed il Crocefisso di Giovanni da Rimini (prima metà XIV sec.).

Il museo espone dunque la storia della città di Rimini, percorrendo la sezione storica e artistica scoprirete i tesori della Scuola Riminese trecentesca, dei vari capolavori di età Malatestiana, delle nature morte, delle opere cinquecentesche e degli splendidi spazi dedicati al design di Renato Zavagli detto Renè Gruau.

Per info ingresso e biglietti 0541 21482. Dal 2007 si possono visitare gli scavi di piazza Ferrari, proprio nei pressi del museo, che hanno portato alla luce la Domus del chirurgo, assimilabile ad una piccola Pompei riemersa dal sottosuolo dopo tantissimi anni, e collocata proprio nel cuore della città. All’interno della Domus si rinvengono variopinti mosaici, spesso integri, ed il più ricco corredo di strumenti da chirurgo del mondo romano.

CERCA IL TUO HOTEL
per Località
per Tipologia
per Categoria